IL LICEO GRIGOLETTI: ANNI DI PASSIONE PER IL PREMIO INTERNAZIONALE LATTES GRINZANE

Cos’è?

Il Premio Internazionale Lattes Grinzane segna la rinascita del celebre Premio Grinzane Cavour in una veste sobria e rinnovata. Questo concorso letterario si rivolge a opere di narrativa, sia di autori italiani che stranieri, pubblicate in Italia nell’ultimo anno.

Fedele allo spirito originario del Premio Grinzane Cavour, ideato da Don Francesco Meotto, il Premio Lattes Grinzane si impegna a coinvolgere direttamente i giovani attraverso le Giurie Scolastiche, composte da studenti di venticinque scuole superiori. Questi giovani giudici, selezionati dalle scuole partecipanti, hanno il compito di valutare le cinque opere finaliste, precedentemente scelte dalla Giuria Tecnica, basandosi sul loro valore letterario e sulla rappresentatività delle tendenze più vive e originali della narrativa contemporanea.

Accanto è istituito il Premio Speciale della Giuria, assegnato a un autore internazionale affermato che nel corso del tempo si sia dimostrato meritevole di un condiviso apprezzamento critico.

Dal 2014 al 2019 la cerimonia finale di premiazione si è svolta al Castello di Grinzane Cavour, tra le colline del Barolo, patrimonio dell’Unesco. Dalle edizioni successive è ospite del Teatro Sociale G. Busca di Alba.

Le scuole coinvolte

  • Istituto Magistrale Statale “Leonardo da Vinci” di Alba (Cn);
  • Istituto di Istruzione Superiore “Arimondi-Eula” di Savigliano (Cn);
  • Istituto di Istruzione Superiore “Massimo D’Azeglio” di Torino;
  • Liceo Classico Statale “Gian Francesco Porporato” di Pinerolo (To);
  • Liceo Classico e Linguistico Statale “Carlo Alberto” di Novara;
  • Liceo Scientifico “Pacinotti” di La Spezia;
  • Istituzione Scolastica di Istruzione Liceale, Tecnica e Professionale di Verrès (Ao);
  • Liceo Classico “E. Cairoli” di Varese;
  • Liceo delle Scienze Umane e Artistico “Giovanni Pascoli” di Bolzano;
  • Liceo Statale “Corradini” di Thiene (Vi);
  • Liceo Scientifico “Michelangelo Grigoletti” di Pordenone;
  • Istituto di Istruzione Superiore “Primo Levi” di Vignola (Mo);
  • Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Geometri “F. Niccolini” di Volterra;
  • Liceo Classico Statale “Stelluti” di Fabriano (An);
  • Convitto Nazionale “Principe di Napoli” di Assisi (Pg);
  • Liceo Ginnasio Statale “Virgilio” di Roma;
  • Liceo Statale “G. Marconi” di Pescara;
  • Liceo Artistico “Sabatini-Menna” di Salerno;
  • Liceo Statale “G.M. Galanti” di Campobasso;
  • Liceo Classico Statale “Quinto Orazio Flacco” di Potenza;
  • Liceo Classico “V. Lanza” di Foggia;
  • Istituto di Istruzione Superiore “Morelli-Colao” di Vibo Valentia;
  • Istituto di Istruzione Superiore “La Farina-Basile” di Messina;
  • Liceo Classico e Linguistico Statale “Gramsci” di Olbia e Scuola Italiana Statale di Atene. (La scuola straniera cambia annualmente).

Chi può partecipare?

I requisiti per partecipare sono semplici ma importanti: è necessario dimostrare un forte interesse per la lettura e una sincera passione per la scrittura. Non sono considerate la media generale né quella in italiano. Inoltre, gli aspiranti partecipanti devono essere studenti delle classi seconda, terza o quarta delle scuole superiori. È importante notare che è consentita la partecipazione di un solo studente per classe.

Tuttavia, è essenziale tenere presente che i posti disponibili sono limitati a 18, di cui 16 sono riservati ai giurati e 2 sono destinati alle riserve. Pertanto, non è garantito che tutti gli interessati possano partecipare, in quanto i membri vengono selezionati tramite sorteggio e non ci sono criteri che privilegiano alcuni candidati rispetto ad altri.

Infine, è importante sottolineare che è consentita una sola partecipazione per studente, al fine di garantire a tutti la possibilità di concorrere in futuro.

XIV edizione

I finalisti della XIV edizione sono: Nino Haratischwili con “La luce che manca”, Benjamín Labatut con “Maniac”, Federica Manzon con “Alma”, Guadalupe Nettel con “La vita altrove” e Sandra Newman con “Gli uomini”.

Il Premio Speciale Lattes Grinzane 2024 è stato assegnato ad Alessandro Baricco: scrittore, drammaturgo, sceneggiatore, autore televisivo, critico musicale, conduttore televisivo e radiofonico italiano. La Giuria Tecnica ha inoltre deciso di attribuire, in accordo con Fanucci Editore, una menzione speciale a Alan Moore, autore britannico tra i più influenti nella storia del fumetto.

Il testimone passa quindi alle 25 Giurie Scolastiche, ai cui componenti verranno inviati i cinque romanzi affinché possano leggerli e accordare a uno di questi la propria preferenza.

Nella mattinata di sabato 12 ottobre 2024, le studentesse e gli studenti delle scuole coinvolte incontreranno i finalisti al Castello di Grinzane Cavour (Cn) e avranno la possibilità di rivolgere loro delle domande sui libri in concorso.

Nel pomeriggio, presso il Teatro Sociale G. Busca di Alba, si terrà la cerimonia di premiazione, sia con la partecipazione del pubblico in sala che tramite streaming. Dopo la presentazione dei finalisti svolta da cinque fortunati giurati, seguirà l’annuncio del vincitore e la premiazione. In questa stessa occasione, il vincitore del Premio Speciale verrà insignito del riconoscimento e terrà una lectio magistralis su un tema a sua scelta.

Per chi volesse conoscere le edizioni passate, si può cercare nel sito della scuola nella sezione dedicata ai progetti delle classi. Lì si trovano tutte le informazioni.

I partner del Premio

Il Premio Lattes Grinzane è storicamente sostenuto da Regione Piemonte, Fondazione CRC, Fondazione CRT, Banca d’Alba.

Per ulteriori informazioni, consultate il sito ufficiale della Fondazione Bottari Lattes: https://fondazionebottarilattes.it/premio-lattes-grinzane/

Numero visualizzazioni: 7

Ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter

Riceverai informazioni aggiornate sulle nostre iniziative e pubblicazioni speciali

Aiutaci a migliorare

Rispondi a poche, semplici domande e consentici di rendere la nostra rivista ancora più utile ed efficace.