RIVOLUZIONE AL POLSO: COME LE TECNOLOGIE INDOSSABILI STANNO TRASFORMANDO LA NOSTRA VITA

Le tecnologie indossabili, note anche come “wearable“, sono dispositivi elettronici dotati di software dedicato, che possono essere indossati sul corpo. Comunemente presentati sotto forma di orologi, braccialetti, occhiali o indumenti, questi dispositivi hanno guadagnato popolarità negli ultimi anni grazie alla loro capacità di unire tecnologia e moda in maniera versatile.

Esistono numerosi tipi di tecnologie indossabili, ognuna caratterizzata da specifiche funzionalità. Tra queste, tre tipologie spiccano particolarmente per le loro applicazioni e innovazioni.

Lo smartwatch

L’accessorio indossabile più utilizzato e diffuso al mondo è, senza dubbio, lo smartwatch. Questo dispositivo si presenta come un bracciale dotato di un quadrante, di forma rettangolare o rotonda e di dimensioni non superiori ai due pollici. Diversamente da un orologio tradizionale, lo smartwatch è equipaggiato con un display touch che permette di svolgere numerose funzioni simili a quelle di uno smartphone, direttamente dal proprio polso.

Esistono due categorie principali di smartwatch:

  • Smartwatch sportivi: Questi dispositivi sono dotati di caratteristiche e funzionalità specifiche per lo sport. Analizzano dati legati alle prestazioni atletiche e monitorano parametri vitali come la pressione sanguigna, il battito cardiaco, la saturazione di ossigeno, l’assunzione di liquidi e le fasi del sonno, grazie all’uso di particolari biosensori. Inoltre, gli sportwatch monitorano l’attività fisica quotidiana, stimando il movimento e le calorie consumate, e permettono di programmare allenamenti personalizzati analizzando metriche di corsa come cadenza, equilibrio e lunghezza del passo. Molti modelli includono anche sistemi di navigazione satellitare come il GPS e offrono la possibilità di importare tracce e percorsi.
  • Smartwatch multifunzione: Questi modelli replicano le funzionalità di uno smartphone in miniatura sul polso. Permettono di telefonare, inviare messaggi, navigare su internet e utilizzare numerose applicazioni. Per garantire un’esperienza d’uso ottimale, è necessario collegarli a un telefono tramite Bluetooth e sincronizzarli con un’app dedicata.

Gli Smart Glasses

Gli smart glasses sono dispositivi ispirati ai classici occhiali, che consentono all’utente di ricevere informazioni direttamente sulle lenti e di vivere esperienze in Realtà Aumentata, mantenendo le mani completamente libere. Questi dispositivi si distinguono per la capacità di integrare informazioni nel campo visivo reale, ottenuta attraverso un display ottico montato sulla testa o mediante la sovrapposizione di elementi di Realtà Aumentata. Non solo trasmettono immagini digitali proiettate, ma permettono anche di vedere chiaramente gli oggetti o lo scenario davanti a sé attraverso il display.

Gli smart glasses possono svolgere attività base, come fungere da display front-end per sistemi remoti tramite connessione cellulare o Wi-Fi. I modelli più avanzati offrono la possibilità di eseguire applicazioni mobili in modo più autonomo. Alcuni dispositivi sono dotati di telecomando o touchpad, mentre le versioni più recenti accettano comandi vocali.

Come i computer tradizionali, questi occhiali raccolgono informazioni tramite sensori interni ed esterni, come le termocamere, o recuperano dati da altri dispositivi. Un numero limitato di modelli, equipaggiati con un sistema operativo per dispositivi mobili, può anche funzionare come lettori multimediali portatili per audio e video.

Inoltre, alcuni smart glasses includono funzionalità di localizzazione GPS e monitoraggio dell’attività, simili a quelle trovate nei fitness tracker di alcuni orologi GPS, e possono avere funzioni tipiche degli smartphone.

Il Visore

Il visore è una tecnologia indossabile simile agli smart glasses, ma offre un’esperienza e una qualità nettamente superiori. Funzionando sullo stesso principio degli smart glasses, il visore eleva l’esperienza attraverso una maggiore autonomia e professionalità. Questo dispositivo, che assomiglia a una maschera per gli occhi, agisce come un vero e proprio computer. È dotato di due schermi integrati, uno per ogni lente, che isolano l’utente dal mondo reale immergendolo completamente in un ambiente di realtà virtuale.

Il visore permette l’interazione tramite gesti delle mani o con telecomandi dedicati e include sistemi per la rilevazione dei movimenti, consentendo all’utente di girare la testa e replicare lo stesso movimento nell’ambiente virtuale. Come gli smart glasses, può essere sincronizzato con dispositivi mobili per accedere ai dati personali e ampliare le sue funzioni.

Nonostante le sue capacità avanzate, il visore presenta anche degli svantaggi. È significativamente più ingombrante e pesante rispetto agli smart glasses, limitando la durata dell’uso continuativo e la portabilità. Inoltre, richiede una grande quantità di energia per funzionare, il che spesso comporta la necessità di portare con sé una batteria pesante.

Il visore rimane un argomento di grande dibattito nella comunità tecnologica per i suoi pregi e difetti. Tuttavia, si prevede che nei prossimi decenni possa evolversi fino a diventare uno strumento ancora più utile, ipotizzando persino che possa un giorno sostituire gli smartphone attuali.

Conclusione

In conclusione, le tecnologie indossabili stanno rivoluzionando il nostro modo di vivere, lavorare e gestire la nostra salute. Grazie alla loro capacità di fornire dati in tempo reale, migliorare la connettività e offrire soluzioni personalizzate, questi dispositivi non solo potenziano il benessere individuale, ma anche la produttività collettiva. Con l’incessante avanzamento tecnologico, possiamo prevedere che il futuro delle tecnologie indossabili sarà caratterizzato da sviluppi ancora più innovativi, ampliando le possibilità di applicazione in numerosi settori e trasformando ulteriormente la nostra interazione con la tecnologia nel quotidiano.

Numero visualizzazioni: 8

Ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter

Riceverai informazioni aggiornate sulle nostre iniziative e pubblicazioni speciali

Aiutaci a migliorare

Rispondi a poche, semplici domande e consentici di rendere la nostra rivista ancora più utile ed efficace.