TELEFONI DA RECORD: LA TOP 15 DEGLI SMARTPHONE CHE HANNO FATTO LA STORIA DELLE VENDITE

Introduzione alla Classifica dei Bestseller Mobile

Scorrendo l’elenco dei cellulari più popolari di tutti i tempi, ci si imbatte in una serie di risultati inaspettati. In testa alla lista trionfano due modelli storici di Nokia, seguiti da un celebre dispositivo Apple. Queste due compagnie, una radicata nelle fredde terre della Finlandia e l’altra nata nel soleggiato clima californiano, hanno dominato con fermezza la top 10.

Nell’era pre-smartphone, i “feature phone” regnavano sovrani – quei dispositivi mobili senza fronzoli, incapaci di far girare WhatsApp o di navigare su Facebook, che al tempo era solo un lontano miraggio. Questi telefonini hanno detenuto il trono del mercato mobile per anni, quando possedere un cellulare era più un desiderio collettivo che una necessità. Non sorprende, quindi, che nella classifica stilata da Visual Capitalist, Nokia faccia la voce grossa mentre marchi oggi famosi brillino per la loro assenza.

Il Campione di Vendite: Nokia 1100

Con un record di 250 milioni di unità vendute, il Nokia 1100 regna sovrano come il campione di vendite nella storia dei telefoni cellulari. Lanciato nel 2003, le sue specifiche ora suonano come un eco di un’era tecnologica ormai lontana: nessuna fotocamera, un display monocromatico, una batteria che poteva essere estratta e un peso piuma di 96 grammi. Questo modello, che ha riscosso enorme popolarità anche sul suolo italiano, oggi si trasforma in un articolo da collezione, reperibile sui mercatini online a un prezzo che varia tra i 20 e i 50 euro a seconda delle sue condizioni.

Nokia 1110, il Fedele Inseguitore

Vendendo quasi 248 milioni di esemplari dal suo debutto nel 2005, il Nokia 1110 si piazza subito dietro al suo predecessore in termini di volumi di vendita. Condividendo le stesse caratteristiche nostalgiche del modello 1100 – tra cui il display in bianco e nero e un peso di soli 80 grammi – era fornito in un pacchetto che comprendeva la sua batteria removibile, che doveva essere inserita manualmente. Ancora oggi, questo tassello di storia mobile è disponibile al pubblico nei mercatini dell’usato, spesso per circa 30 euro, divenendo un altro must per gli amanti del vintage.

Il Podio degli Smartphone: iPhone 6 e 6 Plus

Sul gradino più basso del podio, ecco comparire i primi smartphone nella classifica: gli iPhone 6 e 6 Plus. Lanciati in un’atmosfera post-Steve Jobs il 9 settembre 2014 nel cuore della Silicon Valley, questi dispositivi hanno segnato una pietra miliare per Apple, introducendo display di dimensioni generose mai visti prima sui modelli della mela morsicata. Il verdetto del mercato è stato trionfale: 222 milioni di unità vendute, stabilendo un record ancora imbattuto nell’universo smartphone. Questi gioielli tecnologici si trovano ancora in vendita, talvolta a prezzi salati, grazie all’interesse dei collezionisti.

Il Nokia 105 e il Suo Sorprendente Successo

Sul quarto gradino si posiziona un altro prodotto Nokia: il 105, che ha raggiunto le 200 milioni di vendite nonostante l’era degli smartphone fosse già iniziata. Presentato nel 2013, quando il primo iPhone aveva già sei anni, il Nokia 105 ha dimostrato che c’è ancora spazio per i telefoni semplici e affidabili. Con 384 kB di RAM e 4 MB di memoria non espandibile, questo dispositivo includeva funzioni essenziali come rubrica, torcia LED, radio FM e altre applicazioni utili. Questo apparecchio ci riporta a un’era più semplice della telefonia mobile, quasi un viaggio nel tempo rispetto alle tecnologie attuali.

Ascendenza “S”: iPhone 6s e 6s Plus

Il quinto posto è territorio Apple, con gli iPhone 6s e 6s Plus che riscuotono un successo considerevole, vendendo 174 milioni di dispositivi. Questi successori degli iPhone 6 e 6 Plus hanno mantenuto la tradizione della “S” – incrementi sotto il cofano piuttosto che rivoluzioni estetiche. Con l’arrivo di iOS 9, questi modelli hanno consolidato la loro posizione come articoli da collezione, vantando aggiornamenti hardware significativi e il nuovo sistema operativo.

Il Pioniere della Sicurezza: iPhone 5s

Occupando il sesto gradino troviamo l’iPhone 5s, che ha segnato il suo territorio con 165 milioni di unità vendute. Lanciato il 13 settembre 2013, questo dispositivo è stato il primo della linea Apple a introdurre il Touch ID, innovando la sicurezza personale con il lettore di impronte digitali. Questo modello ha segnato un’epoca, affermandosi come un caposaldo nella storia dei dispositivi mobili.

Ritorno al Futuro: Nokia 3210

Il Nokia 3210 ci porta indietro al 1999, piazzandosi al settimo posto con 161 milioni di pezzi venduti. La sua innovazione stava nel design della tastiera, che offriva, oltre ai canonici tasti numerici, un tasto “C” per le correzioni, una coppia di tasti per la navigazione e il “Nokia Navi”, il pulsante centrale per selezionare le opzioni a schermo. Questo modello resta un’icona del suo tempo, rappresentando una delle pietre miliari della telefonia mobile.

Innovazione in Onda: iPhone 7 e 7 Plus

L’ottavo posto è occupato dagli iPhone 7 e 7 Plus, rivelati al mondo nel settembre 2016. Questi modelli hanno segnato un passo importante nell’evoluzione degli smartphone di Apple, introducendo cambiamenti nel design e miglioramenti sostanziali nei comparti fotografici. Con la certificazione IP67, questi erano i primi iPhone resistenti all’acqua e alla polvere. Lanciati con iOS 10, hanno concluso il loro percorso con iOS 15, raggiungendo un traguardo impressionante di 160 milioni di unità vendute in un’epoca di feroce competizione di mercato.

Il Trionfo della Serie 11: iPhone 11 e le sue Varianti Pro

Nel 2019, la serie iPhone 11 è stata svelata, segnando l’espansione di Apple con tre modelli: l’iPhone 11 affiancato dalle versioni Pro e Pro Max. In questi anni, la casa di Cupertino ha puntato sulla diversificazione, cercando di coprire diversi segmenti di mercato, non limitandosi solo a quello premium. Il modello base, l’iPhone 11, si è distintamente imposto come il più venduto nei 12 mesi successivi, grazie soprattutto alla sua accessibilità economica. Complessivamente, le tre versioni hanno raggiunto la notevole cifra di 159 milioni di unità vendute.

Nota

L’articolo è una libera rivisitazione di uno analogo, pubblicato nel mese di marzo sulle pagine del Corriere della Sera e firmato da Saverio Alloggio.

Numero visualizzazioni: 19

Ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter

Riceverai informazioni aggiornate sulle nostre iniziative e pubblicazioni speciali

Aiutaci a migliorare

Rispondi a poche, semplici domande e consentici di rendere la nostra rivista ancora più utile ed efficace.